Differenze WordPress vs Blogger

Leave a comment

Dovrei usare WordPress o Blogger?” È una delle domande più frequenti dei neofiti. Questo confronto ti spiegherà le differenze tra Blogspot e WordPress.

WordPress vs Blogger

Ecco un breve riassunto:

Blogger ha molte meno funzionalità e opzioni di design così come un’interfaccia utente meno attraente. Il lato positivo è che tutto già “sistemato” per te. È consigliabile per chi desidera qualcosa di semplice e facile da usare per iniziare a scrivere subito.

WordPress richiede più attenzione per quanto riguarda la configurazione del sito o del design, funzionalità e manutenzione. Ha una curva di apprendimento medio ma ti dà il pieno controllo. È la soluzione migliore per coloro che desiderano creare un sito o un’attività moderna, ricca di funzionalità e soprattutto professionale.

Blogger (noto anche come Blogspot) e WordPress sono due piattaforme ben consolidate. Ma c’è un chiaro vincitore in termini di utilizzo.

WordPress alimenta il 29,2% di tutti i siti web online mentre Blogger fornisce solo lo 0,9%.

Oltre 75 milioni di persone e marchi hanno scelto di utilizzare WordPress per creare una vasta gamma di siti belli e impressionanti. Anche molte delle più grandi organizzazioni come Facebook, Google Ventures, eBay, CNN, NASA e Mozilla lo usano. Ecco un elenco di aziende Fortune 500 che utilizzano WordPress per potenziare i loro siti.

Uno sguardo dettagliato a pro e contro di WordPress

WordPress Positivo

  • WordPress è una soluzione flessibile con un sacco di spazio per crescere ed espandere il tuo sito.
  • È la piattaforma da utilizzare se si desidera il pieno controllo, flessibilità e proprietà.
  • È un software open source con una vasta comunità di sviluppatori e designer.
  • Ci sono anche una moltitudine di risorse online, persone disposte ad aiutare, conferenze e incontri.
  • Una vasta gamma di modelli per aiutarti a creare un design accattivante senza bisogno di competenze di progettazione.
  • C’è un plugin praticamente per tutto. Apporta modifiche e aggiungi funzionalità senza alcun know-how di codifica.
  • Possibilità di esportare e importare i tuoi contenuti da e verso altre piattaforme.
  • Gestisci il tuo sito ovunque. Nel browser, utilizzando i client desktop per Mac e Windows o le app mobili per Android e iOS.

WordPress “Negativo”

  • L’installazione di WordPress necessita di un nome di dominio e di un server su cui è previsto un costo di circa $3 al mese.
  • Sei responsabile della gestione della sicurezza, dei backup e del tempo di attività.
  • Troppi temi e opzioni di plugin richiedono molto tempo per fare ricerche e trovare quelli giusti per te.
  • C’è una curva di apprendimento di medie dimensioni su cui abituarsi grazie alle numerose opportunità tecniche.

Nota bene che esistono due versioni di WordPress. Il WordPress.org self-hosted e la versione commerciale su WordPress.com. In questo articolo, parlo del WordPress.org auto-ospitato.

Un’occhiata dettagliata ai vantaggi e svantaggi di Blogspot

Blogger Pro

  • Blogger è un bel posto per iniziare la tua avventura . Può aiutarti a scoprire di cosa si tratta in quanto ha tutte le nozioni di base ed è molto semplice e facile da usare.
  • L’URL predefinito è iltuonome.blogspot.com, ma puoi trasferire il tuo nome di dominio.
  • Template Designer semplifica la modifica di elementi semplici come sfondo, larghezza di colonna, caratteri e colori.
  • Puoi apportare modifiche HTML al tuo modello tramite un’interfaccia browser.
  • Nessun plugin, ma esiste un numero decente di semplici gadget che puoi utilizzare per migliorare la tua barra laterale e il tuo footer.
  • L’integrazione con il tuo  Google Adsense ti consente di aggiungere banner pubblicitari e iniziare a fare soldi .
  • L’integrazione con Google+ ti consente di postare e integrare i commenti di Google+.
  • Grazie a Google è anche facile integrare Analytics e Search Console.

Blogger Contro

  • È una piattaforma limitata, obsoleta e non molto a prova di futuro. Se hai ambizioni più grandi, come la creazione di una presenza web professionale o la creazione di un’impresa, non è la soluzione ideale a lungo termine.
  • Blogger è fornito da Google, il che significa che non possiedi i tuoi contenuti. Google lo possiede e potresti rischiare di chiudere il tuo sito senza preavviso o spiegazione.
  • La scelta limitata di modelli di design significa che è difficile rendere il tuo sito un aspetto diverso e unico.
  • Devi avere un account Google per poter utilizzare Blogger.

Lascia un commento