Si parla tanto di influencer e del loro volersi accaparrare qualsiasi cosa, purché sia gratuito. Ci si batte contro queste figure perché si ritiene che chiedano il mondo in cambio di notorietà sui social. Ecco, oggi vi parlo di storie che trattano esattamente del contrario, ovvero di come le aziende si stiano approfittando di questo fenomeno per riuscire a farsi pubblicità gratuitamente.

L’altro giorno in posta via email ho ricevuto un messaggio di richiesta collaborazione da parte dell’azienda Goli Nutrition.

Offrono caramelle all’aceto di mele (purificanti, contenenti vitamine blabla) e l’offerta era di pubblicizzare il loro prodotto (che mi avrebbero spedito) in cambio appunto del prodotto stesso. Per un account con più di 30k seguaci l’offerta era di una bottiglietta da un mese. Ora, considerando che sul loro sito web potete averne una per poco più di 15 euro, capite bene di quale importo fosse l’offerta.

Ho gentilmente declinato e sono passata avanti.

Facciamo conto che sicuramente 3 persone su 5 che contattano sono più che felici di ricevere 15 euro gratuitamente in cambio di una foto inserita sul loro profilo con la qualunque in mano. Il numero potenziale di persone che possono raggiungere con un investimento di qualche euro a persona è talmente virale che la pubblicità fatta “con i vecchi mezzi” non avrebbe paragone.

Ed è per questo motivo che vi sarà capitato di vedere molto più spesso il profilo delle vostre amiche con 3000 seguaci promuovere dei prodotti di bellezza piuttosto che profili con maggiore seguito. Non sono rare le collaborazioni con un giusto compenso (ve ne abbiamo parlato qui), ma sono sempre di più le collaborazioni con scambio merce, anche di pochi euro.

Categorie: Articoli

Lascia un commento

Sblocca il contenuto con un like