Oggi parliamo di un tema abbastanza nuovo della rete; i finti brand che collaborano con gli Influencers. Per la prima volta andiamo infatti ad analizzare le truffe che gli influencer ricevono e che vengono effettuate da molti brand sulla maggior parte delle piattaforme che permette una collaborazione tra le due parti.

In cosa consiste questa truffa? 

Se siete iscritti alle app più in voga per collaborare con i brand o effettuate questa ricerca in maniera continua avrete notato anche le varie pubblicità nelle stories di Instagram.

“Regaliamo smartwatch, cerchiamo Ambassadors!”

“Tutti possono essere Ambassadors, acquista il prodotto scontato e rivendilo ai tuoi followers”

Molte campagne funzionano in questo modo e non è un segreto o una truffa; tu acquisti il prodotto (solitamente scontato del 50%), crei la foto e poi speri che venga accettata dal brand per un prezzo che può variare dai 50 agli 80 euro, solitamente. Se il prodotto ti interessa puoi approfittare dello sconto, ma non aspettarti che la tua foto da pubblicare sui social a pagamento venga accettata in quanto ciò avviene solitamente raramente. Sta dunque a te capire e decidere con quali brand collaborare con questa tipologia di scambio.

Molti brand però ne approfittano ed il loro unico scopo è quello di vendere il prodotto al maggior numero di influencers possibile.

Come funziona la truffa

Una “società” ti contatta tramite il tuo account blog, il tuo account Instagram o per email. Vogliono sapere se ti interesserebbe diventare un “ambasciatore del marchio”. Tutto quello che devi fare è pubblicare le tue foto usando il loro prodotto. In cambio, la società ti darà una commissione, invierà prodotti gratuiti e fornirà esposizione per il tuo account.

Sei ansioso di iniziare, ma c’è un problema! Secondo BBB Scam Tracker , diverse vittime hanno riferito di dover acquistare articoli, dagli occhiali da sole ai gioielli ai cosmetici. Questi costano $ 50 o più e sono arrivati ​​rotti. Altre volte, il truffatore ha addebitato in anticipo le vittime per un “controllo in background”. Non importa come funziona la truffa, il risultato è stato lo stesso. Le vittime hanno pagato in anticipo, ma la promessa della commissione o dell’esposizione non si è mai materializzata. Un ulteriore rischio: tutti i brand richiedono il login alla loro piattaforma con il tuo account Instagram. Dando loro l’accesso alla piattaforma potresti rischiare di compromettere il tuo account.

Come individuare una truffa:

Fai molta attenzione a qualsiasi lavoro che ti chieda di inviare denaro. I truffatori spesso usano il pretesto di eseguire un controllo del credito, impostare un deposito diretto o pagare per l’addestramento.
Se un’offerta sembra sospetta, cercala su Google. Se qualcosa è una truffa, è probabile che le vittime ne abbiano pubblicato online.


Lascia un commento