Perché il mio sito web non viene visualizzato nella Ricerca Google?

Leave a comment

Il tuo sito non viene visualizzato nei risultati di ricerca di Google?

Verifica se il tuo sito è stato indicizzato cercando il suo esatto URL o nome di dominio senza altre parole (es: http://www.yourdomain.com). Basta scrivere su google

site: iltuourl.com (o qualsiasi altra estensione abbia il tuo sito)

Se il tuo sito non viene visualizzato nei risultati di ricerca di Google o ha un rendimento inferiore a quello di una volta, controlla i risultati della ricerca dei tuoi siti su Google.

Perché cercare la classifica è importante

La stragrande maggioranza delle persone non fa clic oltre la prima pagina dei risultati di ricerca . Secondo questo studio , l’elenco più in alto nei risultati di ricerca organici di Google riceve il 33% del traffico, rispetto al 18% della seconda posizione e il traffico si riduce solo da lì.

Quindi non è sufficiente che il tuo sito venga semplicemente indicizzato da Google , Bing e Yahoo .

Perché i siti non si classificano nei risultati di ricerca

Google è difficile. Ecco cosa potrebbe impedire al tuo sito di essere visualizzato nei risultati di ricerca:

  1. Google non ha ancora indicizzato il tuo sito web (troppo nuovo)
  2. Il tuo sito web non è ottimizzato per la scansione dei motori di ricerca
  3. Il tuo mercato delle parole chiave è molto competitivo
  4. Il tuo sito web ha tag “senza indice”
  5. Il tuo sito web è stato penalizzato e rimosso da Google

Di seguito sono riportati i motivi più comuni (in dettaglio) per cui il tuo sito ( WordPress , Wix e Squarespace ) non è classificato e come comparire nella ricerca di Google:

1. Google non ha ancora indicizzato il tuo sito web

A volte può essere necessaria una settimana o più per un motore di ricerca per aggiornare i risultati della ricerca . Questo perché il tuo sito web è nuovo e non ha link in entrata.

Innanzitutto, crea un account sugli strumenti per i webmaster di Google . Quando registri e indirizzi Google al tuo URL sitemap.xml , puoi richiederli per eseguire nuovamente la scansione degli URL . Tuttavia, ci sono così tante richieste che la funzione non sempre funziona immediatamente (soprattutto se si dispone di un sito nuovo o di grandi dimensioni).

Se non desideri creare un account Strumenti per i webmaster di Google, prova questo link per aggiungere il tuo URL a google: http://www.google.com/addurl/

Google non aggiunge tutti gli URL inviati al proprio indice e non possono fare previsioni o garanzie su quando o se gli URL inviati verranno visualizzati nel proprio indice. Tuttavia, se il tuo nuovo sito Web viene sottoposto a scansione, in genere sono necessarie altre settimane o due per essere trasferito all’indice.

2. Il tuo sito web è troppo nuovo

Hai appena creato e lanciato il tuo nuovo sito web? In genere possono essere necessarie fino a quattro settimane affinché inizi a comparire nei risultati dei motori di ricerca. Mentre potremmo essere abituati a fare cose online velocemente, gli indici dei motori di ricerca possono essere piuttosto lenti. Quindi siediti, aspetta e impara di più sugli algoritmi dei motori di ricerca prima che tu diventi troppo nervoso.

3. Il tuo sito web ha tag “nessun indice”

Puoi usare un codice personalizzato per dire ai motori di ricerca di non indicizzare il tuo sito o pagine specifiche. Se tu o qualcuno che ha progettato il tuo sito ha aggiunto questo codice, ciò spiegherebbe perché non viene visualizzato nei risultati di ricerca.

4. Il tuo sito web non è ottimizzato per la scansione del motore di ricerca

Una volta inviato il tuo sito web a un motore di ricerca, un ragno viene inviato al tuo sito per eseguirne la scansione per il contenuto. Questi spider non visualizzano il tuo sito come farebbe un visitatore.

Esaminano il tuo sito per meta contenuto, saturazione di parole chiave, contenuti pertinenti e molti altri fattori.

Pertanto, è necessario considerare quali contenuti i motori di ricerca effettivamente vedono nelle proprie pagine Web.

5. Il tuo mercato delle parole chiave è molto competitivo

I motori di ricerca aiutano milioni di utenti in tutto il mondo a navigare in Internet e a trovare contenuti specifici tra miliardi di siti web.

Assicurati di indirizzare un mercato delle parole chiave meno competitivo, in modo da poter attirare l’attenzione del tuo consumatore.

6. Non tutte le parole chiave sono uguali

È facile classificare parole chiave irrilevanti nei motori di ricerca. È difficile classificare le parole chiave redditizie per la tua attività.

La difficoltà è di due volte, una che determina la parola chiave più redditizia per la tua attività e due che hanno le conoscenze per spostarti al primo posto.

7. Il tuo sito web è stato rimosso da Google

Google può rimuovere temporaneamente o definitivamente siti dal suo indice e dai risultati di ricerca se ritiene che sia obbligato a farlo per legge, se i siti non soddisfano le linee guida sulla qualità di Google o per altri motivi, ad esempio se i siti riducono la capacità degli utenti per individuare le informazioni pertinenti.

Ecco i diversi modi in cui Google può rimuovere il tuo sito dai risultati di ricerca:

  • Deindice – Quando il tuo dominio è completamente rimosso da Google. Conosciuto anche come Banned.
  • Penalizzato – Quando il tuo dominio o la tua pagina esiste ancora ma nessuna delle tue pagine può essere trovata attraverso query di ricerca molto dirette. Questa penalità può essere automatica tramite l’algoritmo di Google o applicata manualmente da un tecnico di qualità Google.
  • Sandboxed: il tuo dominio o la tua pagina non erano Deindexati o Penalizzati, ma il traffico che stavi ricevendo da Google si riduce improvvisamente.

Se il tuo sito è bloccato dal nostro indice perché viola le nostre linee guida sulla qualità, Google potrebbe avvisarti dell’utilizzo di Search Console .

Se ricevi una notifica che segnala che il tuo sito viola le nostre linee guida sulla qualità , puoi modificare il tuo sito in modo che rispetti queste linee guida, quindi invia il tuo sito per la riconsiderazione .

Stai bloccando i motori di ricerca dalla scansione del tuo sito

WordPress è dotato di una funzione integrata che ti consente di istruire i motori di ricerca a non indicizzare il tuo sito. Questa funzione è abilitata automaticamente quando si avvia un nuovo sito Web WordPress. Quindi devi disabilitarlo manualmente. Tutto quello che devi fare è visitare Impostazioni »Lettura e spunta la casella accanto all’opzione Visibilità motore di ricerca.

Come ottenere il tuo sito web per mostrare su Google

Vuoi che il tuo sito web rango sulla prima pagina (che in genere ha 10 elenchi di siti Web). A seconda della tua attività, dovrai utilizzare l’ ottimizzazione dei motori di ricerca e le strategie SEO per migliorare il tuo posizionamento.

1. Effettuare un accurato controllo SEO

Per garantire un maggiore successo in futuro, ora è il momento di condurre una verifica SEO del tuo sito web . Questo ti darà una chiara visione di dove ti trovi riguardo a:

  • Ottimizzazione sul posto
  • Ottimizzazione fuori sito

2. Aggiungi parole chiave al contenuto del tuo sito web

Le parole chiave  possono essere una singola parola o una breve frase di fino a quattro o cinque parole. Questi dovrebbero essere termini pertinenti per il tuo sito e che le persone probabilmente utilizzeranno quando eseguono ricerche su Google.

Ovviamente devono essere rilevanti per ciò che riguarda il tuo sito.

3. Utilizza i meta-tag per aggiungere più parole chiave

I meta-tag sono codice nascosto: i visitatori del tuo sito web non li vedono, ma i “robot” di ricerca Google che eseguono la scansione del tuo sito li raccolgono.

È possibile aggiungere questi meta-tag al proprio sito se si dispone di un programma di progettazione Web o se si sa come fare la codifica HTML.

4. Trova parole chiave che non siano eccessivamente competitive

Ti suggeriamo di utilizzare lo Strumento di pianificazione delle parole chiave gratuito di Google per capirlo.

Questo strumento di ricerca per parole chiave ti consente di valutare la popolarità di determinati termini di ricerca, nonché il livello di concorrenza che affronti utilizzandoli.

Le parole chiave altamente competitive possono contenere decine di migliaia di siti Web, pertanto è meno probabile che finiscano sulla pagina uno di Google se le selezioni.

5. Cerca i link a ritroso

Pagine Web che contengono link al tuo sito: un fattore importante per i motori di ricerca sono i backlink organici di qualità. È quello che i motori di ricerca stanno cercando.

Se disponi di più siti Web che rimandano al tuo sito web, Google offre alla tua pagina maggiore credibilità e ranking di ricerca.

6. Crea una scheda per il tuo sito su Google My Business

Questo suggerimento è per le imprese di mattoni e malta con posizioni fisiche.

Google My Business collega il tuo sito a un elenco di mappe, quindi quando gli utenti cercano la tua attività o eseguono ricerche utilizzando parole chiave collegate alla tua attività , troveranno un elenco di mappe di Google e potranno fare clic sul tuo sito web per ulteriori informazioni.

7. Avere contenuti pertinenti per la tua attività

Usa articoli o altro materiale specifico per i prodotti e i servizi che stai fornendo. Non utilizzare stucco che è solo vagamente correlato.

L’algoritmo di Google classifica i siti con contenuto originale e pertinente più elevato rispetto a quelli con contenuti ripetuti altrove.

8. Analizza il tuo SEO tecnico

Il mio rapporto SEO gratuito è una grande risorsa per le prestazioni specifiche del motore di ricerca URL di base. Ti diamo anche una lunga lista di controllo dei modi in cui puoi migliorare i tuoi siti web SEO da solo.

Suggerimento bonus: manutenzione SEO

Una volta che hai ottimizzato il tuo sito web per arrivare a quella prima pagina cruciale di Google, non puoi fermarti, la SEO deve sempre essere gestita.

Non appena hai scalato la classifica di una posizione, i tuoi concorrenti ti seguiranno con le loro strategie SEO, cercando di farti perdere la testa. Oppure i clienti potrebbero iniziare a cercare con parole chiave diverse.

La linea di fondo: il tuo sito web avrà bisogno di una continua revisione SEO per mantenere il tuo posizionamento nei motori di ricerca.

Conclusione

È molto importante per gli imprenditori, con i siti WordPress, Squarespacee Wix, conoscere meglio la SEO e migliorare la loro presenza online. In effetti, il 63% degli americani accede al Web mobile ogni giorno e quel numero è in aumento.

Lascia un commento