La nascita delle startup Chatbot

Leave a comment

I chatbot più comuni che trovi online servono come agenti di supporto clienti, canali di marketing o applicazioni di intrattenimento. Tuttavia, man mano che i chatbot diventano più popolari e raffinati, molte aziende si concentrano esclusivamente sui chatbot per fornire un’esperienza di base. Quello che stiamo vedendo adesso è un hatbot avvio  turno dove chatbots come aziende offrono esperienze uniche per gli utenti in applicazioni di messaggistica.

In poche parole, un’applicazione di chatbot fa un buon uso della sua interfaccia utente conversazionale per consentire agli utenti di eseguire attività per le quali non potrebbero mai fare da soli. Alcune di queste applicazioni aiutano gli utenti a negoziare offerte o raggiungere facilmente obiettivi difficili. Analizziamo alcuni esempi di avvio di chatbot per vedere dove si muove oggi il settore.

L’avvocato di Chatbot – The Chatbot Lawyer

Un’applicazione chatbot che fa il giro della stampa è DoNotPay. Questa applicazione gratuita di chatbot aiuta gli utenti a contestare i loro ticket di parcheggio, e finora ha fatto appello oltre $ 4 milioni. Creato dal diciannovenne Joshua Browder, uno studente britannico della Stanford University, il bot lavora come un avvocato. Pone alcune semplici domande per determinare la redditività del tuo ricorso. Da lì, ti aiuta a trovare e riempire tutti i moduli necessari per fare un caso di successo. Nell’affrontare i ticket di parcheggio, l’applicazione chatbot ha ottenuto un tasso di successo del 64% sui ricorsi.

Ma non è tutto. Browder, che sogna il suo robot un giorno in sostituzione di avvocati, ha aperto DoNotPay in migliaia di casi legali. Più di recente, è stato creato per rendere più facile per gli utenti fare causa a Equifax in risposta al suo scandalo sulla violazione dei dati. Qualunque sia il consiglio legale di cui hai bisogno, basta inserirlo nella ricerca del robot .

Un avvio di chatbot come DoNotPay è notevole perché consente agli utenti di navigare con facilità in un processo legale confuso, lasciandoli agire su conoscenze e competenze che altrimenti sarebbero bloccate. Mentre siti web, libri e blog possono tentare di raggiungere lo stesso obiettivo, il formato di conversazione di un chatbot offre un’esperienza unica per aiutare gli utenti a svolgere le attività in modo naturale e intuitivo.

Strike a Deal con l’interfaccia utente conversazionale

Un buon avvio di chatbot dovrebbe anche aiutare gli utenti a essere i loro migliori sé stessi, permettendo loro di utilizzare tutti i dati che generano nel loro giorno per giorno. Trim, ad esempio, è un business di chatbot incentrato sull’aiutare gli utenti a risparmiare denaro registrando le loro spese e scoprendo le opportunità di risparmio. Funziona un po ‘come un consulente finanziario personale. Aiutandoti a trovare offerte di rimborso, cancella gli abbonamenti non necessari e persino rinegozia la tua bolletta via cavo.

Vale la pena notare che questo tipo di applicazione non è esattamente nuovo. I servizi finanziari che tracciano la spesa per risparmiare denaro sono una dozzina di dollari. Ma la sua unica interfaccia utente colloquiale consente di fare un passo in più: la caratteristica più importante di Trim è la sua capacità di negoziare con Comcast per ridurre la bolletta via cavo e Internet. Un’applicazione che non può parlare, quindi, non potrebbe mai fornire un tale servizio. Ci piacerebbe vedere Trim negoziare anche con altri servizi. Inoltre, ci piacerebbe vedere altri esempi di business di chatbot che fungono da rappresentanti per gli utenti.

Un’altra caratteristica di Trim è la sua sicurezza. Un punto di contesa tra un business di chatbot e gli utenti è il problema della sicurezza dei dati personali. Trim utilizza “sicurezza a livello di banca” per garantire che i suoi utenti possano avere una grande esperienza mantenendo al sicuro le proprie finanze. Questo è un buon esempio di come i chatbots come aziende possono crittografare i dati degli utenti per un’esperienza migliore.

L’avvio di Wackier Chatbot: raggiungere l’immortalità

Sostituire avvocati e consulenti finanziari è buono e tutto. Tuttavia, come può un avvio di chatbot fornire un’esperienza incredibilmente nuova? Un’applicazione chatbot che farà vibrare il tuo udito è ciò che i filosofi hanno cercato nel corso della storia: l’immortalità.

Eternime è un business di chatbot che ha lo scopo di archiviare le vite, i ricordi e le esperienze delle persone comuni nella loro IA. Gli utenti rispondono alle domande sulle loro vite, il che aiuta Eternime a costruire un avatar digitale per servire al loro posto molto tempo dopo che sono passati all’aldilà. L’avvio di chatbot si confronta con una “libreria con persone al posto dei libri”. Spera che gli utenti possano imparare dai propri cari e dagli estranei defunti, intervistando i loro avatar immortali sulle loro esperienze di vita.

Si potrebbe pensare che forniamo già questo tipo di dati sui social media, ed è vero. Si può immaginare quanto sia utile un archivio di Twitter, ad esempio, per i sociologi da centinaia di anni che vogliono saperne di più sulla nostra era. Ma il doppelganger digitale personale offerto da un AI di chatbot offre un modo eccitante e innovativo per le persone di interagire naturalmente con gli archivi di informazioni. Che cosa succede se i chatbots come aziende offrono più possibilità per gli avatar digitali? E se reinventassero il modo in cui usiamo i social media o troviamo lavoro?

Con un crescente focus su chatbot, le cose sembrano interessanti per i chatbot e lo sviluppo dell’intelligenza artificiale. Lungi dal rispondere alle domande più frequenti o dal servizio di agenti dell’assistenza clienti, i chatbot offrono casi di utilizzo incredibili che possono cambiare il nostro modo di interagire l’uno con l’altro. 

Lascia un commento