Come scrivere l’articolo giusto per fare il pieno di visualizzazioni

Leave a comment

Come avete notato nell’immagine di preview di questo post, anche un solo articolo può davvero fare la differenza nel vostro blog. In questo caso parliamo di un blog che con un solo articolo, dopo aver seguito le nostre guide è riuscito a “sfondare” senza fare nulla (ovvero anche senza pubblicizzare l’articolo) trovando in modo naturale (da ricerche Google) molte persone interessate all’argomento.

Cosa si fa?

Come prima cosa puoi iniziare seguendo le nostre guide sul “creare un blog di successo”. Le trovi anche solo selezionando il tag “blog” qui di seguito.

L’argomento “guadagnare con un blog” è sempre molto complesso e ne abbiamo scritte davvero di cotte e di crude, sia indicando come molte persone riescono a raccimolare cifre esorbitanti sia come la maggior parte dei blogger non riesce ad emergere.

Ma andiamo oltre ai guadagni, già trattato e ritrattato.

Qui parliamo di visualizzazioni, che spesso è molto più importante di “quanto guadagni con Adsense” perchè se hai un tot numero di visualizzazioni non puoi fare finta di nulla e le possibilità di guadagno sono infinite. Per citarne alcune potresti inserire nel post degli articoli in vendita (ovviamente in linea con l’articolo) o suggerire delle affiliazioni o mettere dei banner in vendita nel tuo blog invece di Adsense o ancora chiedere alle aziende se sono interessate a vedere il loro nome nell’articolo sempre in cambio di un compenso monetario.

Come si fa?

Non è scienza missilistica, ma vuol dire essere intenzionale a pianificare la tua strategia. Prima di scrivere il tuo post – e in effetti, prima ancora di definire un argomento specifico – poniti questa semplice domanda:

“Qual è l’unique angle di questo post e come aiuterà il mio pubblico?”

Il primo elemento di questa domanda è il pezzo “unique angle”: cosa posso scrivere di diverso da quello che dicono gli altri? Quali abilità o esperienze uniche posso apportare aggiungendo qualcosa di nuovo alla conversazione? Che opinione unica ho che è diversa da quella di chiunque altro?

In secondo luogo, “come aiuterà il mio pubblico?” Un post sul blog può essere ben scritto e fornire un angolo unico su un argomento, ma se non soddisfa le esigenze del suo pubblico, è praticamente inutile. I grandi blogger comprendono che, affinché la loro scrittura abbia il maggior impatto possibile, deve parlare degli interessi, delle esigenze, delle preferenze e dei punti deboli del pubblico.

Secondo me, questi due elementi – unicità e target di pubblico – sono ciò che separa i post dei blog “buoni” da quelli fantastici.

In sostanza, anche se parlate dell’ennesimo argomento che trattano tutti (es: i social, instagram) c’è una nicchia che le persone potrebbero cercare per esigenza (magari che tu stesso hai sperimentato) e con un titolo incisivo?

Ad esempio uno dei miei articolo più cliccati è “come bloccare qualcuno che mi ha già bloccato su Instagram”.

Ci sono milioni di articoli su Instagram, ma questo non era ancora stato affrontato, per esempio.

Spesso invece non è tanto il cosa, ma il come. Potete scrivere di qualsiasi argomento, ma se fate un articolo ben strutturato, con tanto testo, tante immagini e molto esplicativo come per esempio un tutorial.. avrete buone probabilità di successo.

Lascia un commento